Abbiamo costruito la nostra strategia su quattro pilastri che rappresentano i principi di riferimento che ispirano il nostro lavoro e il nostro piano di azione, e hanno anche guidato la definizione della roadmap al 2030 che prevede 26 obiettivi di sostenibilità.

Promuoviamo un’economia circolare

Facciamo in modo che i rifiuti e i prodotti secondari diventino risorse con la loro integrazione nella produzione di cemento e stringendo partnership con altri attori industriali e pubbliche amministrazioni. Siamo all’avanguardia nell’utilizzo di materie prime e combustibili alternativi da rifiuti e sottoprodotti urbani e industriali.

SCOPRI DI PIU'
Operiamo nel rispetto dell’ambiente

Adottiamo tutte le misure necessarie e le soluzioni tecnologiche più innovative per mitigare l’impatto del nostro business sull’ambiente.

SCOPRI DI PIU'
Diamo valore alle nostre persone

Attiriamo e valorizziamo i talenti e assicuriamo un ambiente di lavoro sicuro e motivante per le persone che sono per noi la risorsa più importante. Continuiamo il percorso di consolidamento delle strutture in 18 paesi e 5 continenti per aumentare l’integrazione delle risorse umane e rafforzare la piattaforma. Tutto questo per creare una Cultura One Group distintiva ed essere “Concretamente sicuri”.
 

SCOPRI DI PIU'
Sosteniamo le nostre comunità

Generiamo valore per le comunità di riferimento, ascoltiamo i loro bisogni e preoccupazioni. Improntiamo i rapporti su trasparenza e accountability. Il nostro è un business di prossimità: il dialogo con istituzioni, comunità e le associazioni interessate dall’attività degli impianti è una condizione essenziale per la continuità e la preservazione del business.

 

SCOPRI DI PIU'

I quattro pilastri hanno guidato la definizione della nostra roadmap al 2030 che prevede 26 obiettivi di sostenibilità. I 26 obiettivi coprono le aree prioritarie legate allo sforzo di adottare tutte le misure necessarie e le soluzioni tecnologiche più innovative per ridurre al minimo l'impatto delle sue attività sull'ambiente, creare un ambiente di lavoro sano, sicuro e inclusivo, rispettare i diritti umani e creare un rapporto costruttivo e trasparente con le comunità locali e i partner commerciali.

Abbiamo allineato i 26 obiettivi di sostenibilità agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG):

  • Economia circolare
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2022

    SDG ONU 12

    SDG ONU 13

    55% di combustibili alternativi per la produzione di cemento grigio entro il 2030 L’obiettivo del Gruppo prevede target individuali per ogni impianto che produce cemento grigio. L’obiettivo complessivo di Gruppo, che ha anche obiettivi intermedi previsti nel 2025, ha scadenza finale nel 2030. Nel 2022, l'utilizzo di combustibili alternativi è stato del 32% (30% nel 2021).

    SDG ONU 12

    SDG ONU 13

    13% di combustibili alternativi per la produzione di cemento bianco entro il 2030 Per il cemento bianco, le emissioni di CO₂ saranno ridotte a 738 kg per tonnellata di cemento. La riduzione sarà ottenuta sostituendo i combustibili tradizionali con combustibili che hanno un impatto minore sulle emissioni, in particolare il gas naturale e altri combustibili alternativi come le biomasse, e sostituendo il clinker con additivi minerali come il calcare. Nel 2022 l'uso di combustibili alternativi è stato pari al 2% (3% nel 2021) ma l'uso di gas naturale è aumentato al 13% rispetto al 12% nel 2021. I combustibili alternativi influiscono sul colore e per questo motivo il loro utilizzo è limitato nella produzione di cemento bianco.
    SDG ONU 12 Riciclo dei rifiuti Dal 2009 Cementir opera nel settore della gestione e del trattamento dei rifiuti urbani e industriali. Nel 2022 gli impianti del Gruppo, hanno riciclato quasi 2.043 tonnellate di materiali, tramite processi meccanici di selezione e trattamento.

    SDG ONU 12

    SDG ONU 13

    Produzione di combustibili alternativi dai rifiuti Gli impianti del Gruppo producono combustibili alternativi ed energia termica, riducendo al minimo la messa in discarica e contribuendo alla riduzione delle emissioni di gas serra. Nel 2022, gli impianti di trattamento del Gruppo hanno prodotto 39.112 tonnellate di combustibile da rifiuti.
  • Ambiente
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2022

    SDG ONU 13

    Obiettivo di riduzione della CO2 per il cemento grigio e bianco Il Gruppo ha definito la Roadmap al 2030, che consentirà la costante riduzione delle emissioni di CO₂ per tonnellata di cemento. Il Gruppo ridurrà le emissioni di CO₂ per tonnellata di cemento grigio a 460 Kg, valore inferiore ai limiti richiesti dalla tassonomia europea e che equivale a una riduzione del 36% rispetto ai livelli del 2020. 
    Per il cemento bianco, le emissioni di CO₂ saranno ridotte a 738 Kg per tonnellata di cemento.
    Nel 2022, le emissioni per tonnellata di cemento grigio sono state di 672 Kg, il 6% in meno rispetto al 2020 e al di sotto dell'obiettivo di 679 Kg per il 2022. Le emissioni per tonnellata di cemento bianco sono state di 886 Kg, inferiori del 3% rispetto al 2020 e inferiori all'obiettivo di 915 Kg fissato per il 2022.

    SDG ONU 13

    Net zero emissions L'obiettivo del Gruppo è ridurre le emissioni Scope 1, 2 e 3 a zero o a un livello residuo coerente con il raggiungimento delle net zero emissions a livello globale in scenari di 1,5°C e neutralizzare eventuali emissioni residue ineliminabili. Cementir sta attualmente definendo un piano di transizione allineato con gli scenari volti a limitare il riscaldamento globale a 1,5°C, secondo le indicazioni per il settore cementizio pubblicate da SBTi nell'ottobre 2022. Nel periodo 2020-2022 sono state raccolti i dati sulle emissioni di CO2 di una selezione di fornitori strategici. Sono state calcolate le emissioni Scope 3.

    SDG ONU 7

    SDG ONU 9

    SDG ONU 9

    86 milioni di investimenti green nel periodo 2023-2025 Nel Piano Industriale 2023-2025 abbiamo previsto investimenti in sostenibilità per 86 milioni di euro. A febbraio 2022 il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Piano Industriale 2023-2025.
    SDG ONU 13 Ridurre il contenuto di clinker del cemento grigio al 64% FUTURECEM® è un cemento brevettato a basse emissioni di carbonio che permette di sostituire più del 35% del clinker usato nella produzione di cemento con calcare e argilla calcinata. Entro il 2030, si prevede che i volumi venduti di FUTURECEM® in Europa, raggiungano il 51% circa dei volumi totali e il 60% dei volumi di cemento grigio. Nel 2022, il quantitativo di clinker nel cemento grigio è stato ridotto all'80%, dall'81% del 2021. Nel gennaio 2021, Cementir ha iniziato la distribuzione di FUTURECEM® e le aspettative di vendita sono state pienamente soddisfatte nel 2021 e nel 2022.  
    SDG ONU 13 Ridurre il contenuto di clinker del cemento bianco al 78% Per il cemento bianco, le emissioni di CO₂ saranno ridotte a 738 kg per tonnellata di cemento. La riduzione sarà ottenuta sostituendo il clinker con additivi minerali come il calcare e sostituendo i combustibili tradizionali con combustibili che hanno un impatto minore sulle emissioni, in particolare il gas naturale e altri combustibili alternativi come le biomasse. Nel 2022, il rapporto clinker/cemento del cemento bianco era dell’82%, in calo rispetto all’83% nel 2021.
    SDG ONU 12 Le società devono operare con un sistema di gestione ambientale certificato (ISO 14001)   Il Gruppo prevede di certificare tutti i cementifici entro il 2025 e tutti gli impianti RMC entro il 2027. Nel 2022, 8 cementifici (pari al 92% della produzione totale di cemento), 3 aziende di RMC (che rappresentano il 30% della produzione totale di RMC) e 3 società di gestione dei rifiuti (che rappresentano il 100% dei rifiuti gestiti dal gruppo) sono certificati ISO 14001.
    SDG ONU 7 Tutti i cementifici devono essere dotati di un sistema di gestione energetica certificato (ISO 50001) Cementir si è impegnata a far funzionare tutti i cementifici con un sistema di gestione dell'energia certificato (ISO 50001) entro il 2025. Nel 2022, 7 cementifici, che rappresentano il 71% della produzione totale di cemento, hanno adottato la certificazione ISO 50001 per i sistemi di gestione energetica.
    SDG ONU 6 Obiettivi di Gruppo relativi all'acqua Il Gruppo ha definito una Roadmap decennale che consentirà di ridurre il consumo di acqua per tonnellata di cemento prodotto del 20% rispetto al 2019 (baseline del piano). Per gli impianti situati in aree ad alto stress idrico, per i quali il consumo specifico di acqua è già inferiore alla media del Gruppo, l'obiettivo di riduzione è del 25%. Nel 2022 il consumo specifico di acqua è stato ulteriormente ridotto. Nel 2022, il consumo di acqua è stato di 402 litri per tonnellata di cemento, contro i 413 registrati nel 2021. Per gli impianti situati in zone ad alto stress idrico, il consumo di acqua è stato di 257 litri per tonnellata di cemento rispetto ai 276 registrati nel 2021.
    ESG 15 Preservazione della biodiversità Cementir si impegna a minimizzare gli impatti negativi e, dove possibile, a migliorare la biodiversità seguendo le best practice internazionali esistenti. Piano di riconversione in tutti i siti attivi entro il 2025: 100%. Valutazione del valore della biodiversità di tutti i siti attivi e piano di gestione della biodiversità per tutti i siti ad alta biodiversità entro il 2030. Nel 2022, il 95% dei piani di riconversione delle cave era in atto. Nel 2022 abbiamo pubblicato le nostre linee guida per la biodiversità e la riconversione per definire standard e obiettivi a livello di Gruppo allineati con le best practice internazionali, al fine di rivedere tutti i piani esistenti sulla biodiversità, identificare possibili miglioramenti nei piani di riconversione e identificare le cave ad alto valore di biodiversità.
    SDG ONU 17 Supporto alla Danimarca nel raggiungimento di una riduzione del 70% dei gas serra entro il 2030 Aalborg Portland è alla guida del gruppo tecnico che fornirà al governo danese la previsione tecnica di tutte le riduzioni di CO2 raggiungibili dai settori ad alta intensità energetica danese e definirà i prerequisiti (politiche, ricerca, innovazione, sussidi, ecc.) per conseguirle. Aalborg Portland si è impegnata a ridurre le sue emissioni Scope 1 a circa 600.000 tonnellate entro il 2030. Questa riduzione comporta una riduzione del 73% delle emissioni Scope 1 rispetto ai livelli del 2021.
  • Persone
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2022

    SDG ONU 4

    Gestione dei talenti Le posizioni chiave sono occupate internamente da candidati di prim’ordine in tutto il mondo. Nel 2022 l’Emerging Talent Program è stato lanciato e ha coinvolto 35 partecipanti, provenienti da tutto il Gruppo. L’obiettivo del programma è quello di sviluppare competenze di leadership e manageriali per i nostri talenti interni.

    SDG ONU 5

    E-WEB-Goal-10
    Promozione della diversità Cementir si impegna a promuovere la diversità dell’organico. Nel 2021, la funzione Internal Audit di Gruppo ha definito un piano di lavoro per condurre audit su diversità, equità e inclusione (DEI). Nel 2022 sono stati effettuati gli audit in tutte le società del Gruppo, con una copertura del 100% della forza lavoro globale di Cementir. Le analisi hanno evidenziato che le operazioni interne sono in linea con i principi di diversità, equità e inclusione riconosciuti a livello internazionale; inoltre, non sono stati identificati rischi durante le attività di audit.
    SDG ONU 3 Coinvolgimento del personale Aumentare il coinvolgimento del personale in tutto il Gruppo, ascoltandone le richieste e attuando i piani di miglioramento. Nel novembre 2022, il Gruppo Cementir ha lanciato il secondo Global People Survey: ‘Your Voice’. Così come quella condotta nel 2019, anche questa indagine ha coinvolto tutti i dipendenti di Cementir.

    SDG ONU 3

    SDG 8

    Strategia zero infortuni  Per raggiungerla, il Gruppo si sta concentrando su: 
    - Leadership in pratica
    - Impegno e responsabilità 
    - Gestione del rischio 
    - Coinvolgimento e partecipazione 
    - Competenza e consapevolezza 
    - Miglioramento continuo.
    Nel 2022, non sono stati registrati decessi o lesioni con gravi conseguenze tra dipendenti o appaltatori/subappaltatori.
    SDG 8 Tutti i cementifici devono essere dotati di un sistema di salute e sicurezza certificato (ISO 45001)  Il Gruppo prevede di certificare tutti gli impianti di cemento entro il 2022. Tutti i cementifici sono certificati ISO 45001).
    E-WEB-Goal-08 Tutti gli impianti RMC devono essere dotati di un sistema di gestione della salute e sicurezza certificato (ISO 45001) Il Gruppo prevede di certificare tutti gli impianti di cemento entro il 2027 Ad oggi, gli impianti RMC non sono certificati ISO 45001.
    SDG ONU 4 Formazione di qualità per i dipendenti Nel 2018 il Gruppo ha lanciato la Cementir Academy, un hub di formazione che ha lo scopo di sviluppare e accrescere le competenze tecniche, comportamentali e manageriali di tutti i nostri dipendenti. Nel 2022 sono state erogate oltre 68.510 ore di formazione, quasi 22 ore per ogni dipendente.

    SDG ONU 13

    E-WEB-Goal-08

    Correlazione tra la remunerazione del dipendente e gli obiettivi di sostenibilità Gli obiettivi di sostenibilità definiti dal Gruppo sono inclusi nel piano di incentivi (retribuzione variabile) adottato da Cementir. La remunerazione di tutta l’alta dirigenza è strettamente legata ai temi ESG (ad esempio salute e sicurezza sul lavoro e riduzione delle emissioni di CO2), in particolare questi KPI rappresentano il 15-20% della loro remunerazione. 

    SDG ONU 5

    E-WEB-Goal-10

    Consiglio di Amministrazione composto almeno al 30% da donne per la promozione della parità di genere Attuazione di una specifica politica di Gruppo sulla diversità. A dicembre 2022 il Consiglio di Amministrazione era composto dal 40% di donne, con risultati migliori rispetto al target definito.

     

  • Comunità locale
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2022

    SDG ONU 13

    E-WEB-Goal-06

    Comunicazione trasparente con gli stakeholder Nel 2022, compilazione del CDP Climate Change Questionnaire e del Water Security Questionnaire e revisione (assurance engagement) da parte dei revisori esterni. Nel 2022, Cementir ha ricevuto una A- per la gestione dei problemi legati ai cambiamenti climatici e per la gestione dell’acqua. Nel 2022, i revisori esterni hanno certificato il Bilancio di Sostenibilità con una revisione limitata (limited assurance engagement).

    SDG ONU 4

    Formazione di qualità per la comunità locale In Turchia il Gruppo sostiene la Çimentaş Education and Health Foundation. Fin dalla sua nascita, la Fondazione ha messo a disposizione degli studenti delle scuole superiori e degli universitari oltre 500 borse di studio. Grazie al supporto finanziario della Fondazione è stata fondata l’Işıkkent High School. L’Işıkkent High School fornisce istruzione a tutti i livelli, dalle scuole per l’infanzia alle scuole superiori.
    SDG ONU 10 Implementazione di sistemi di monitoraggio volti a eliminare i rischi legati al mancato rispetto dei diritti umani in tutto il Gruppo Una checklist di auto-valutazione sui diritti umani basata sul Codice Etico di Cementir, sulla dichiarazione dei diritti umani delle Nazioni Unite, sulle convenzioni dell’ILO e sull’UK Slavery Act è stata elaborata e inclusa nel processo di Internal Audit. A partire dal 2020, la divisione Internal Audit ha verificato l'effettiva conformità di ogni Società nelle seguenti aree: lavoro minorile, lavoro forzato, non discriminazione, condizioni di impiego, sicurezza e gestione della catena di approvvigionamento. Nel 2022 sono state implementate nuove categorie di analisi: relazione con le comunità, gestione dei clienti e diversità, equità e inclusione. Nel 2022, questa attività è stata svolta nelle società principali, con una copertura del 100% della forza lavoro Cementir nel mondo, coinvolgendo i seguenti paesi: Belgio, Danimarca, Norvegia, Turchia, Stati Uniti, Cina, Malesia, Egitto, Italia, Regno Unito e Polonia.
Ultimo aggiornamento: 28/04/2023 | 10:04